Ultima modifica: 18 Marzo 2019

BULLISMO e CYBERBULLISMO

Nella settimana dal 18 al 23 marzo nelle scuole dell’istituto Griselli, saranno promossi momenti di sensibilizzazione sulla tematica del BULLISMO, con proiezioni di cortometraggi e video seguiti da momenti di riflessione e condivisione.

Di seguito i video proposti

video bullismo

 

Con l’emanazione delle “Linee di orientamento per azioni di prevenzione e di contrasto al bullismo e
al cyberbullismo”, iI Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca ha voluto dare un segnale
forte di ripresa delle attività di prevenzione del fenomeno del bullismo e, più in generale, di ogni forma
di violenza mettendo a disposizione delle scuole anche specifiche risorse finanziarie e professionali.
Oggi, a distanza di un anno dall’emanazione di quel testo, si intende proseguire lungo la linea della
prevenzione, ma anche porre in essere iniziative a carattere nazionale, con l’obiettivo di coinvolgere
direttamente il maggior numero possibile di istituzioni scolastiche e creare una rete nazionale finalizzata
al contrasto del bullismo, del cyber-bullismo e di qualsiasi espressione di disagio adolescenziale
in ambito scolastico.


Dal 1° luglio 2016 prosegue il Progetto “Generazioni Connesse” (SIC ITALY III) con una nuova edizione, co-finanziata dalla Commissione Europea nell’ambito del programma “Connecting Europe Facility” (CEF), programma attraverso il quale la Commissione promuove strategie finalizzate a rendere Internet un luogo più sicuro per gli utenti più giovani, promuovendone un uso positivo e consapevole.

Il progetto è coordinato dal MIUR, in partenariato col Ministero dell’Interno-Polizia Postale e delle Comunicazioni, l’Autorità Garante per l’Infanzia e l’Adolescenza, Save the Children Italia, Telefono Azzurro, Università degli Studi di Firenze, Università degli studi di Roma “La Sapienza”, Skuola.net, Cooperativa E.D.I. e Movimento Difesa del Cittadino, Agenzia Dire con lo scopo di dare continuità all’esperienza sviluppata negli anni, migliorando e rafforzando il ruolo del Safer Internet Centre Italiano, quale punto di riferimento a livello nazionale per quanto riguarda le tematiche relative alla sicurezza in Rete e al rapporto tra giovani e nuovi media.